1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Banche centrali: oggi appuntamento con la Bank of Canada, giovedì con BoE e Bce

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ottava all’insegna delle banche centrali. Dopo il taglio del costo del denaro di 25 punti base da parte della Reserve Bank of Australia, oggi appuntamento con la Bank of Canada che alle 15 italiane dovrebbe annunciare di aver confermato il costo del denaro all’1%. Giovedì sarà invece la volta della Bank of England e della Banca centrale europea. “La prima -si legge in una nota preparata da IG- dovrebbe mantenere i tassi stabili allo 0,5% e aumentare il piano di acquisto asset di altri 25 miliardi di sterline” mentre la seconda, alla luce del “pessimo quadro macro e del rallentamento dell’inflazione” potrebbe ridurre il costo del denaro “al nuovo minimo storico dello 0,5% (-25 pb)”.

“Draghi -rileva il Market Strategist Vincenzo Longo – potrebbe poi portare i tassi sui depositi in negativo dallo 0% attuale per cercare di mettere in circolazione i fondi overnight che puntualmente rimangono parcheggiati presso la Bce”. “Difficile pensare a ulteriori misure di liquidità diretta visti gli scarsi successi arrivati dalle Ltro”. Per quanto riguarda il meeting del Fomc (Federal open market committee), in calendario per mercoledì 12 dicembre, “non ci aspettiamo un rinnovo dell’operazione twist, piuttosto la Fed deciderà di iniettare una parte di liquidità aggiuntiva al 3QE stabilito a settembre che prevede per ora 40 miliardi di dollari mensili”.