1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche e assicurazioni mandano in rosso Milano, FonSai e Intesa i peggiori -2-

QUOTAZIONI Campari
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A ruota il resto del comparto: Mediobanca ha ceduto l’1,68% a 6,44 euro, Banco Popolare l’1,66% a 4,43 euro, Ubi Banca il 2,75% a 8,48 euro, Generali lo 0,70% a 15,63 euro, Popolare Milano l’1,89% a 3,75 euro. Non sono bastati a Unicredit i giudizi positivi degli analisti dopo la trimestrale di ieri. SocGen ha alzato la raccomandazione sul titolo a buy da hold, Banca Akros ha confermato buy e Credit Suisse ha ribadito outperform con prezzo obiettivo a 2,8 euro. Gli esperti dell’istituto elvetico prevedono che i risultati del secondo trimestre “confermeranno i trend positivi mostrati nel primo”. Il titolo di piazza Cordusio ha perso lo 0,16% a 1,93 euro. Sotto la parità anche il Monte dei Paschi che ha chiuso con un -0,21% a 0,948 euro.

Campari ha registrato la migliore performance del Ftse Mib con un rialzo del 4,71% a 4,11 euro, beneficiando della pubblicazione dei risultati del primo trimestre: in crescita le vendite a 233,6 milioni (+22,9%), l’utile netto prima delle imposte a 43,3 milioni (+12,7%) e l’Ebitda a 58,6 milioni (+22,6%). Alla fine di marzo, l’indebitamento finanziario netto del gruppo è sceso a 593,4 milioni dai 630,8 milioni di fine 2009. Bene anche Mediolanum che è salita del 2,17% a 3,76 euro sulla scia dei conti del primo trimestre che hanno visto un utile netto quadruplicato a 66 milioni di euro, spinto soprattutto dal buon andamento dei mercati e dalla ripresa della raccolta netta (+248% a 1,8 miliardi).