1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banche: Antitrust chiede maggior trasparenza per conti correnti – 2 –

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Per innescare questo processo virtuoso l’Autorità suggerisce l’introduzione, al momento della scelta del conto corrente, di un foglio informativo sintetico che indichi chiaramente tutte le spese di tenuta conto e le condizioni economiche dei servizi maggiormente usati (gestione assegni, domiciliazione o pagamento utenze, bonifici, bancomat, prelievo ATM e carta di credito). Secondo l’Antitrust andrebbe inoltre predisposto un indicatore di spesa complessiva di c/c stimato dalla banca per diversi profili di utilizzo del conto corrente stesso, che possa consentire all’utente una maggiore comparabilità fra le diverse offerte sul mercato in relazione al proprio profilo. I prezzi di ciascun servizio dovrebbero inoltre comprendere eventuali spese di scrittura. Nel corso del rapporto contrattuale, inoltre, la banca dovrebbe inoltre informare il cliente, almeno annualmente, della spesa complessiva di conto corrente, del numero e del tipo di operazioni effettuate per l’anno in corso e per quello precedente, in modo da permettere la comparazione delle condizioni con quelle offerte dalle banche concorrenti. Infine, gli sportelli per il prelievo Bancomat, all’avvio della procedura per il ritiro del denaro, dovrebbero informare che l’operazione, in quanto non effettuata presso il circuito della banca che ha emesso la carta, ha un costo aggiuntivo.