Banche: Abi, prestiti a famiglie e imprese a febbraio in calo del 2,9%

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 18/03/2014 - 15:26
La dinamica dei prestiti bancari ha manifestato a febbraio un miglioramento ancorchè ancora su valori negativi. Lo rende noto l'Abi nel suo rapporto mensile. sulla base di prime stime il totale prestiti a residenti in Italia si colloca a 1.855 miliardi di euro, segnando una variazione annua di -3% (-3,3% il mese precedente). In lieve recupero è risultata anche la variazione annua dei prestiti a residenti in Italia al settore privato (-3,5% a febbraio 2014, -3,7% il mese precedente). Sempre a febbraio risultano pari a 1.589,4 miliardi di euro (1.450 miliardi a fine 2007, +139 miliardi circa da allora ad oggi). I prestiti a famiglie e società non finanziarie ammontano a febbraio a 1.430 miliardi di euro, con una variazione annua di -2,9% (-2,3% a gennaio 2014; -2,7% nella media area Euro a gennaio 2014).

E ancora a febbraio la raccolta denominata in euro da clientela del totale delle banche in Italia, rappresentata dai depositi a clientela residente e dalle obbligazioni è diminuita di oltre 39 miliardi su base annua, manifestando una variazione annua pari a -2,2% (-1,9% a gennaio 2014; +2,4% a febbraio 2013). Più in particolare, la raccolta bancaria da clientela residente è risultata pari a 1.716,7 miliardi di euro. I depositi da clientela residente hanno registrato a febbraio 2014 una variazione tendenziale pari a +1,1% (+2,3% a gennaio 2014), segnando un aumento in valore assoluto su base annua di circa 13,4 miliardi di euro. La variazione annua delle obbligazioni è risultata pari a -9,4% (-10,5% a gennaio 2014), manifestando una diminuzione in valore assoluto su base annua di 52,6 miliardi di euro.
COMMENTA LA NOTIZIA