1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Bancari in panne in Europa. Mps e Bpm in controtendenza a Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Titoli bancari in panne sui listini europei. Intorno alle 11 lo Stoxx Banks segna un ribasso di circa l’1,4%. Oltralpe ribassi per i due maggiori istituto di credito del Paese Bnp Paribas e Societé Générale che cedono rispettivamente l’1,06% e il 2,10%. In Germania segno meno per Deutsche Bank che lascia sul parterre lo 0,73% e per Commerzbank che perde invece l’1,52%. A Piazza Affari spicca il -2,2% di Ubi Banca e il calo di circa l’1,84% di Unicredit. Viaggiano controcorrente Bpm (+2,9%) e Mps (+2,7%). Ieri il presidente della Banca centrale europea (Bce), Mario Draghi, durante un intervento in Austria si è mostrato fiducioso, sostenendo che il 2014 e il 2015 saranno gli anni della ripresa. “Dopo cinque anni di crisi e di incertezza, il 2012 e il 2013 sono stati anni di stabilizzazione per l’area euro, con un ritorno della fiducia sulle prospettive dell’Unione. Il 2014 e il 2015 saranno anni di ripresa”, ha dichiarato Draghi nel corso della cerimonia di consegna del “Premio Schumpeter”, presso la banca centrale austriaca. Il numero uno dell’Eurotower si è poi soffermato sul settore bancario: “Nel breve, ripulendo e riparando i bilanci delle banche, stiamo creando le condizioni necessarie affinché le risorse tornino a fluire verso quelle aziende che le usano nel modo più produttivo”. E ha aggiunto: “E in questo senso, favorendo distruzione creativa nel settore bancario, siamo in grado di facilitare la distruzione creativa nell’economia e sostenere la ripresa”.