1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bancari in affanno a piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Tira ancora aria di maretta sui bancari. A guidare i ribassi sempre Banca Intesa in calo dell’1,73% a quota 3,01 euro. Non se la passa meglio Capitalia in flessione dell’1,13% a quota 2,63 euro. Si vestono di rosso SanPaolo Imi(-0,31% a quota 9,56 euro), Capitalia(-1,13% a quota 2,63 euro) e Unicredit(-0,59% a quota 4,02 euro). Non sfugge alla pioggia di vendite nemmeno Bnl(-1,83%). Non era mica passato tutto il malumore sul comparto finanziario? “Tutto quello che si è detto settimana scorsa è carta straccia perché il quadro è cambiato radicalmente”, commenta un trader. “Prima c’era entusiasmo complice i dati sopra le attese della Popolare di Verona e Novara. Ora non più. I dati di Banca Intesa non sono piaciuti e questo ha aperto una voragine. A questo mercato non basta fare bene, bisogna stupire. I tassi bassi e l’andamento dell’economia mettono a freno una possibile
crescita dei ricavi del settore e dunque l’aumento degli utili finirà per dipendere sempre più dai tagli di costi, un processo che presto incontrerà limiti strutturali”, dice l’operatore. “Insomma si vede debolezza”.