Bancari europei in affanno, riaffiorano timori da crisi subprime

Inviato da Redazione il Mar, 28/08/2007 - 15:21
Seduta difficile per i titoli bancari del Vecchio continente che arrancano nelle posizioni di coda dei rispettivi listini. A Londra è in affanno Barclays (-3%) sulle indiscrezioni circa l'esposizione della sua divisione investment banking nei confronti del gruppo finanziario tedesco Sachsen LB travolto dalle perdite legate ai mutui subprime Us. Barclays ha comunque smentito. A Francoforte cede l'1,48% a 90,28 euro Deutsche bank, mentre a Parigi spiccano i ribassi di Bnp Paribas (-3%) e Credit Agricole (-2,25%). Infine a Milano Unicredit fa segnare una flessione del 2,32% ripiombando sotto i 6,20 euro, -2% circa per Ubi Banca e Banco Popolare. Da Oltreoceano è arrivata inoltre la notizia che gli analisti di Merrill Lynch hanno declassato Citigroup, Lehman Brothers e Bear Stearns, le tre banche che secondo Merrill risultano maggiormente esposte alla crisi del mercato creditizio.
COMMENTA LA NOTIZIA