Bancari contrastati a Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segni contrastati a Piazza Affari per i titoli del settore bancario, con maggioranza di segni negativi. Le peggiori sono Antonveneta, in regresso dell’1,29% a 16,77 euro e Banca Intesa, penalizzata dal giudizio degli analisti di Dresdner che hanno portato il titolo ad “hold” (tenere) dal precedente “add” (aggiungere), scambiata a 3,03 con una perdita dell’1,36%. In territorio negativo anche Bnl a 1,75 euro con un arretramento dello 0,56%, Capitalia che perde lo 0,40% a 2,475 e Montepaschi a 2,595 in ribasso dello 0,11%. I segni positivi sono invece quelli di Mediobanca che cresce dello 0,54% a 9,86 euro, San Paolo Imi in progresso dello 0,10% a 9,54 euro e Unicredito che dopo il giudizio positivo di Dresdner che ha portato il titolo ad “add” da “hold”, guadagna l’1,23% a 4,01 euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Consumi: spesa per benzina e gasolio cresce nel I trimestre (CSP)

Nel mese di marzo gli italiani hanno sborsato 4,7 miliardi di euro per l’acquisto di benzina e gasolio auto. Si tratta di un incremento del 14,4% rispetto allo stesso mese del 2016, corrispondente ad una maggiore spesa di 591 milioni. Una crescita ch…

BORSA ITALIANA

UniCredit aggrava il passivo giornaliero, -2% a 15,22 euro

Da poco scoccato mezzogiorno UniCredit aggrava il ribasso portando il passivo giornaliero a -2,05%, con il prezzo che scivola a 15,22 euro. Ieri il titolo ha avviato una correzione ribassista dopo il veloce allungo registrato nelle sedute di lunedì e…