1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Bancari contrastati a metà mattinata, all’orizzonte abolizione norma adeguamento tassi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mattinata contrastata per i titoli bancari. Stanno scambiando in territorio positivo Capitalia (+0,06% a 6,3850 euro), Unicredit (+0,33% a 5,735 euro) e Mps (+0,12% a 4,37 euro) mentre appaiono ora in ribasso Banca Intesa (-0,44% a 4,28 euro) e il San Paolo Imi (-0,72% a 13,3 euro). A tentare di infondere nuova linfa al settore sono arrivate le dichiarazioni di ieri del senatore Natale Ripamonti, che ha annunciato l’abolizione della norma, contenuta nel dl 223, sull’obbligo degli istituti di adeguare contestualmente tanto i tassi attivi quanto i tassi passivi alle variazioni dei tassi di riferimento. E’ dunque probabile che le banche italiane potranno continuare a far leva sulla cosiddetta viscosità dei tassi, ossia la resistenza al variare, in seguito a modifiche del costo del denaro deliberate dalla Bce, tassi attivi e tassi passivi allo stesso tempo e nella stessa misura.