1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banca Popolare Italiana rimbalza dopo lo scivolone della vigilia

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo lo scivolone di ieri, con un secco -3,73%, Banca Popolare Italiana rimbalza e sale a Piazza Affari dell’1,68% a 8,155 euro in attesa che il Tribunale di Milano prenda la sua decisione sul sequestro delle azioni Antonveneta in mano all’istituto guidato da Gianpiero Fiorani e ai suoi alleati. Proprio le indiscrezioni diffusesi ieri sulla conferma del sequestro erano state tra le cause dell’arretramento mentre oggi i quotidiani riportano la proposta lanciata dal numero uno di Abn Amro, Rijkman Groenink, per mettere fine senza troppi danni alla guerra per l’Antonveneta. Groenink pensa a un accordo con il benestare di Consob e Banca d’Italia che porti il controllo di Antonveneta agli olandesi ma che non destabilizzi la banca guidata da Gianpiero Fiorani. A tal fine Abn Amro potrebbe rendersi disponibile a rilevare il pacchetto azionario in mano alla cordata italiana.