Banca Mps: trimestre in rosso per 47,4 milioni, titolo pesante in Borsa

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 14/11/2012 - 09:58

Monte dei Paschi di Siena ha chiuso il terzo trimestre con una perdita netta pari a 47,4 milioni di euro rispetto all'utile di 42,2 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. Nei nove mesi la perdita è stata di 1,66 miliardi di euro contro i +303,5 milioni di un anno fa. A pesare gli effetti della PPA (Purchase Price Allocation) per circa 39 milioni di euro e delle svalutazioni per complessivi 1,57 milioni. Il margine d'interesse nel penultimo periodo del 2012 è sceso a 715,5 milioni di euro dai precedenti 853,5 milioni mentre le commissioni nette sono passate da 450 milioni agli attuali 412,6 milioni di euro.

Le rettifiche di valore per deterioramento crediti sono ammontate a circa 1,3 miliardi, in aumento del 56% dall'anno scorso, con un'incidenza del terzo trimestre pari a 461 milioni. mentre la copertura dei crediti deteriorati è scesa del 38,4% a causa della riduzione del coverage degli incagli.

Il calo degli spread tra i titoli di Stato italiani e tedeschi ha avuto come effetto l'incremento del valore del portafoglio titoli e derivati dell'istituto toscano di 1 miliardo di euro a circa 37 miliardi di euro.

Al 30 settembre il Core Tier 1 è rimasto stabile al 10,8% mentre il Tier 1 è stato pari all'11,4% dall'11,1% di fine 2011. La banca senese ha inoltre annunciato di aver ridotto l'esposizione verso la Bce di circa 3 miliardi di euro.

Tonfo del titolo a Piazza Affari che scivola in fondo al Ftse Mib con un ribasso del 3,26% a 0,205 euro.

COMMENTA LA NOTIZIA