Banca Monte dei Paschi: non più stock option e premi alla carriera per i big

Inviato da Redazione il Ven, 12/06/2009 - 21:08
Il documento sulle politiche di remunerazione, predisposto dal CdA secondo le nuove regole sulla governance della Banca d'Italia, che andra' al vaglio dell'assemblea della banca senese il prossimo 25 giugno, prevede che non ci possa essere la possibilità di un premio alla carriera in caso di abbandono della carica per il presidente, i vicepresidenti e i consiglieri di Banca Montepaschi. La banca dice no anche alle stock option. Per il top management si stanno valutando incentivi in contanti legati a obiettivi sostenibili da perseguire in un orizzonte di tre anni. Il documento rileva che, sulla base di dati Abi, la 'curva' retributiva di Banca Mps e' meno ripida di quelle delle principali concorrenti: l'alta dirigenza guadagna in media il 25% in meno, considerando sia la retribuzione fissa che quella variabile.
COMMENTA LA NOTIZIA