Banca Mondiale, fondo da 5,5 mld dollari per rilevare asset tossici

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 02/10/2009 - 08:31
La Banca Mondiale studia una nuova iniziativa per i Paesi emergenti in tempi di crisi. L'istituto internazionale ha deciso di raccogliere fondi per 5,5 miliardi di dollari da utilizzare per rilevare gli asset tossici delle banche dei Paesi emergenti. L'obiettivo è quello di liberare e far rimettere in moto i meccanismi del credito. L'iniziativa, che sarà presentata in questi giorni a Istanbul, fa seguito all'allarme lanciato dal Fondo Monetario Internazionale, secondo cui l'aumento delle perdite sui prestiti potrebbe pesare sui conti dei paesi emergenti europei (Europa dell'Est) per gli anni a venire.
COMMENTA LA NOTIZIA