Banca Marche: rosso di 232 mln nei primi sei mesi, Bankitalia dispone commissariamento

Inviato da Luca Fiore il Ven, 30/08/2013 - 18:46
Banca Marche ha annunciato di aver chiuso il primo semestre 2013 con un risultato netto negativo per 232 milioni di euro (perdita dell'intero esercizio 2012 pari a 526 milioni di euro). "Il risultato di periodo -si legge nella nota diffusa dalla società- è determinato essenzialmente dalle rettifiche sui crediti apportate nell'ambito del percorso di discontinuità nella gestione del Gruppo Banca Marche, che ha consentito di coprire in maniera adeguata i rischi presenti nel portafoglio creditizio".

La perdita ha causato una riduzione del livello di patrimonializzazione: il tier 1 ratio a fine giugno si attesta al 4,29% e il total capital ratio al 6,64%. "La realizzazione dell'operazione di aumento di capitale (il Cda sottoporrà all'assemblea un'operazione di patrimonializzazione da 400 milioni di euro, ndr) consentirebbe al gruppo di innalzare il total capital ratio al di sopra dei limiti regolamentari".

La Banca d'Italia ha annunciato di aver disposto la sospensione, in via temporanea, degli organi con funzioni di amministrazione e controllo di Banca delle Marche. In qualità di commissari sono stati nominati Giuseppe Feliziani e Federico Terrinoni.
COMMENTA LA NOTIZIA