1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banca Intesa: Merrill Lynch la declassa a neutral

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Merrill Lynch declassa Banca Intesa dopo la prova dei conti. Il broker in una nota uscita oggi e raccolta da Finanza.com motiva il cambio di atteggiamento con due motivazioni. La prima è legata all’attuale debole scenario macroeconomico, che fa a pugni con i target ambizioni annunciati di recente dall’istituto e la seconda vede invece il rischio di de-rating. “Il premio in base ai multipli su cui tratta Intesa, secondo noi, non riflette il momentum della storia di ristrutturazione della banca. Il nuovo status di crescita di Banca Intesa ci porta quindi a un modello delle parti costruito su multipli più bassi, più in linea con quelli di Unicredit”, spiega l’analista che ha redatto il report. Così ecco che nell’immaginario di Merrill Lynch Banca Intesa non è più un titolo da comprare ma su cui stare neutral. Ciliegina sulla torta: la revisione delle stime 2006 e 2007 tagliate di circa il 2,5%. “Che razza di banca sarà Intesa nel 2010? Sopravviverà?”, è la domanda che si pone il broker. Per trovare la giusta risposta secondo gli esperti bisognerà vedere come Banca Intesa giocherà la carta dell’M&A. Infatti la Banca Intesa sognata da Merrill Lynch è più vicina a una Well Fargo all’italiana piuttosto che a una SocGen. “Uno scenario che implica un potenziale upside del 39% sul nostro attuale fair value posto a 4,3 euro”, puntualizzano gli analisti.