1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Banca IMI chiude il 2015 con utile netto a 536 milioni, +8,5% il margine di intermediazione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Banca IMI ha archiviato il 2015 con un utile netto consolidato di 534 milioni di euro, in aumento del 5,5% rispetto ai 506 milioni del 31 dicembre 2014. Il risultato ottenuto dalla banca d’investimento del Gruppo Intesa Sanpaolo sconta gli effetti, di circa 96 milioni al netto delle imposte, derivanti dal pagamento dei contributi ordinari e straordinari per il Fondo Risoluzione Nazionale. Al netto degli effetti derivanti dalla contribuzione ordinaria e straordinaria al Fondo Risoluzione Nazionale, l’utile netto consolidato si collocherebbe a 630 milioni (+24,5%). Il margine di intermediazione si è attestato nel 2015 a 1.443 milioni di euro, in aumento del 8,5% grazie all’incremento nelle commissioni (+18%) per la maggiore operatività con clientela ed ai profitti da operazioni finanziarie. Il cost/income ratio si attesta al 31,2% rispetto al 30,5% del consuntivo di confronto. I requisiti patrimoniali registrano un Total Capital Ratio – composto esclusivamente da Common Equity Tier 1 – al 10,7%; il coefficiente tiene conto della distribuzione di un dividendo per complessivi 500 milioni.