1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Banca Ifis: utile netto sale del 10,5% in primi nove mesi, previsto andamento positivo della redditività

QUOTAZIONI Banca Ifis
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Banca Ifis ha chiuso i primi nove mesi del 2014 con un utile netto in aumento del 10,5% a 74,2 milioni di euro rispetto ai 67,1 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. Nel solo terzo trimestre l’utile netto è stato pari a 24,1 milioni di euro contro i 23,1 milioni del secondo trimestre 2013 (+4,6%).

Nei nove mesi il margine d’intermediazione è salito dell’8,6% a 210,8 milioni rispetto a dodici mesi fa, grazie all’apporto in costante crescita sia del maggior margine di interesse, sia delle commissioni a fronte dei servizi di gestione e garanzia offerti dal Gruppo verso le imprese. Il risultato netto della gestione finanziaria ha registrato un incremento del 13,5% a 181,1 milioni di euro.

Le rettifiche di valore nette per deterioramento di crediti sono risultate pari a 29,7 milioni di euro, rispetto ai 34,5 milioni al 30 settembre 2013 (-14,1%). In diminuzione il rapporto sofferenze nette/impieghi nel settore crediti commerciali: all’1,5% a settembre 2014 dal 2,6% di fine 2013.

I coefficienti patrimoniali sono stati calcolati secondo la normativa di Basilea 3 che prevede l’inclusione della società che controlla la maggioranza del capitale della Banca, La Scogliera, nel perimetro di consolidamento. Core Tier 1 e Solvency sono dunque classificati secondo i ratio del capitale primario di classe 1 e ratio totale dei fondi propri, che registrano rispettivamente un valore pari a 14,6% e 14,9%. Gli stessi indici calcolati sulla base della previgente normativa si attestano rispettivamente a 14,7% (ratio capitale primario di classe 1) e 14,5% (ratio totale fondi propri).

Banca Ifis ritiene “ragionevole prevedere per il gruppo un andamento positivo della redditività nel prossimo futuro”.