1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banca Generali: Girelli, entrati circa 120 istituzionali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Il mercato ha premiato la solidità del modello industriale a la nostra architettura aperta”. Giorgio Girelli, amministratore delegato di Banca Generali, commenta con soddisfazione il debutto in borsa dell’istituto di gestione del risparmio che fa capo al gruppo assicurativo triestino. Collocato a 8 euro il titolo è salito già al primo giorno di un gradino superando la soglia dei 9 euro. Una Ipo che va a coronare una lunga marcia iniziata nel 1997 quando la società nacque come banca on-line, nel momento di maggior euforia degli investimenti via internet. Negli anni poi il modello di business è cambiato portando Banca Generali a gestire e custodire attività finanziarie per 23 miliardi di euro. Con l’Ipo sono entrati nella compagine azionaria soprattutto investitori istituzionali, provenienti da tutto il mondo. “Del 32% collocato solo il 9% sono investitori al dettaglio, il resto sono circa 120 istituzionali tra i quali l’8% viene dalla Gran Bretagna, il 7% dagli Usa, e 3% rispettivamente Italia e Francia”, ha puntualizzato Girelli.