1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Banca Fideuram, profitti record nel corso del 2013 per la rete di private banker

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione di Banca Fideuram ha approvato il bilancio 2013 che si è chiuso con un utile netto consolidato pari a 313,1 milioni di euro, in crescita del 52,5% rispetto al 2012 attestandosi sui massimi storici.

I risultati reddituali. A questo risultato ha contribuito l’andamento dell’attività commerciale ha registrato una raccolta netta di 2,5 miliardi di euro, in aumento di 149 milioni rispetto al 2012 (+6,4%). L’ottima performance conseguita nella raccolta di risparmio gestito (5,5 miliardi di euro), in aumento di 2,8 miliardi di euro rispetto al 2012, deriva da una forte crescita in tutti i comparti. Le commissioni nette sono risultate pari a 676,4 milioni di euro, in aumento (+15,9%) rispetto al saldo di 583,5 milioni di euro dello scorso anno. Le commissioni nette ricorrenti, componente principale del margine commissionale, sono risultate pari a 719,2 milioni di euro, in aumento (+14,3%) rispetto al dato dello scorso esercizio grazie alla forte crescita delle masse medie di risparmio gestito e alla maggiore incidenza delle masse collegate al servizio di consulenza a pagamento Sei.

Le masse amministrate. Al 31 dicembre 2013 le masse amministrate dal gruppo Banca Fideuram erano pari a 83,7 miliardi di euro, in aumento di 4,4 miliardi di euro (+ 5,5%) rispetto al 31 dicembre 2012. Tale risultato è riconducibile all’andamento positivo della raccolta netta (€ 2,5 miliardi) e alla buona performance di mercato dei patrimoni (+1,9 miliardi). Si evidenziano gli ottimi risultati della componente di risparmio gestito, pari a 66,1 miliardi (79% delle masse totali), che è aumentata di 6,9 miliardi (+11,7%) rispetto al saldo di fine 2012, soprattutto per effetto del buon andamento delle assicurazioni vita (+4,1 miliardi) e dei fondi comuni (+2 miliardi). A fine 2013 le masse amministrate in regime di consulenza a pagamento Sei ammontavano a circa 21,7 miliardi di euro, pari al 26% del totale delle masse amministrate, in aumento di 5,6 miliardi di euro (+34,9%) rispetto al 2012.

La rete sul territorio. Al 31 dicembre 2013 il numero complessivo dei private banker delle reti Banca Fideuram e Sanpaolo Invest risultava pari a 5.104 unità, in crescita rispetto ai 5.082 professionisti al 31 dicembre 2012.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.