1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banca d’Italia, Giovanni Castaldi interrogato per dieci ore

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Una ricostruzione minuziosa di tutti i passaggi che lo hanno convinto della necessità di dare parere negativo alle autorizzazioni all’Opa della Bpi (ex Popolare di Lodi) su Antonveneta, da aprile in poi. Fino alle concitate giornate che hanno preceduto quell’11 luglio in cui il governatore Antonio Fazio ha dato invece via libera all’istituto di credito guidato dall’ex amministratore delegato Gianpiero Fiorani. Per dieci lunghissime ore Giovanni Castaldi, il funzionario della Vigilanza di Bankitalia che insieme al collega Claudio Clemente ha messo nero su bianco le sue perplessità e motivato il no all’operazione della Bpi, è stato sentito come “persona informata dei fatti” dal procuratore aggiunto Achille Toro e dal pm Perla Lori nell’inchiesta romana sull’irregolarità delle comunicazioni agli organismi di vigilanza e sulla legittimità del comportamento di Palazzo Koch. Il tutto mentre Fiorani veniva interrogato per la seconda volta a Milano nell’ambito dell’indagine che ha portato alla sua sospensione dalla carica e al sequestro delle azioni e di 100 milioni di euro di plusvalenze. Al termine la deposizione è stata secretata.