1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banca Carige: Fondazione si prepara a cedere un altro 7%, titolo debole a Piazza Affari

QUOTAZIONI Bca Carige
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta debole a Piazza Affari per il titolo Banca Carige che cede lo 0,35% in una giornata in cui tengono banco le indiscrezioni stampa sulle prossime mosse della Fondazione Carige.
A partire da lunedì prossimo l’ente ligure potrà tornare a operare sulla quota di Banca Carige, dato che scadranno i 90 giorni di lock-up scattati lo scorso maggio con la cessione di un primo pacchetto del 10,9% dell’istituto. Secondo quanto riportato stamattina da “Il Sole 24 Ore” dalla settimana prossima la Fondazione non avrà più le mani legate e studierà subito insieme al suo advisor, Banca Imi, quale sia la strada migliore per ridurre ulteriormente l’esposizione sulla banca che dall’attuale 19% potrebbe scendere al 10%, se non addirittura al di sotto.
“L’ulteriore diluizione della Fondazione potrebbe mettere sotto pressione il titolo”, affermano da Banca Akros che confermano la prudente raccomandazione “hold” sull’azione Banca Carige.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CORPORATE GOVERNANCE

Carige: dimissioni di un Consigliere

Elisabetta Rubini, Consigliere di amministrazione di Banca Carige, nonché Presidente del Comitato Remunerazione e componente del Comitato Rischi, ieri ha rassegnato le dimissioni con decorrenza immediata dalla carica, in relazione ai propri accresciu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

PARTECIPAZIONI RILEVANTI

Banca Carige: Toscafund AM lima quota a 4,529% (Consob)

Toscafund AM ha ridotto la partecipazione in Banca Carige dal 5,119% (aggiornato al 18 febbraio 2016) al 4,529%. Il comunicato che riporta la notizia è stato diffuso oggi dalla Consob, si riferisce ad un’operazione del 3 marzo scorso.