1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Banca Carige: Cet1 torna sopra prima soglia Bce, perdita di 55 mln nel trimestre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’indicatore di solidità patrimoniale CET1 Ratio phased-in è pari al 10,4% e include l’effetto netto positivo sugli asset ponderati per il rischio del deconsolidamento del portafoglio di sofferenze. Il CET1 Ratio risulta quindi già al di sopra dei limiti regolamentari e della soglia minima del 9% che la BCE ha richiesto in sede di SREP per il 2017. E’ però ancora al di sotto della soglia raccomandata pari all’11,25%.
Considerando la plusvalenza e il rilascio di RWA derivanti dalla cessione dell’immobile di corso Vittorio Emanuele a Milano, il cui closing è previsto tra fine 2017 e inizio 2018, il CET 1 sale al 10,9%.

Conti ancora in rosso
Ieri sera l’istituto genovese ha diffuso i conti del terzo trimestre, chiuso con un a perdita netta di 55,5 milioni di euro. Considerando i primi 9 mesi dell’anno il rosso è di 210 milioni di euro dai 223 mln dell’analogo periodo del 2016.

Per quanto riguarda il piano di dismissione asset, Banca Carige ha firmato ieri il preliminare per la cessione di un immobile in Corso Vittorio Emanuele II a Milano con il “Fondo Immobiliare Antirion Global Comparto Core” che prevede una valorizzazione pari a 107,5 milioni.

Aumento di capitale alle porte
Il 14 novembre atteso il cda per l’esercizio della delega sull’aumento di capitale da 560 milioni di euro e il giorno successivo quello fissare il prezzo dell’aumento che dovrebbe aver luogo dal 20 novembre al 7 dicembre.
“L’esercizio di Liability Management, effettuato su una parte consistente del debito subordinato della Banca, si è concluso con pieno successo nel mese di ottobre – ha sottolineato l’ad Paolo Fiorentino – . Il programma di dismissione degli asset procede secondo la tempistica delineata e, entro l’anno, verranno definite tutte le operazioni di cessione (Creditis, Merchant book, patrimonio immobiliare, piattaforma e portafoglio NPL)”. “Il
rafforzamento patrimoniale – aggiunge Fiorentino – proseguirà con l’operazione di Aumento di Capitale su cui concentreremo tutti i nostri sforzi per portarlo a casa entro la fine dell’anno”.