1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Balzo delle payrolls spinge il Dow Jones sopra i 18 mila punti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il balzo registrato a giugno dal saldo delle buste paga nei settori non agricoli, le c.d. non-farm payrolls, spinge i listini a stelle e strisce. Grazie a un +0,7% il Dow Jones si riporta sopra la soglia dei 18 mila punti, salgono anche S&P500 (+0,65%) e Nasdaq (+0,55%).

Il mese scorso le buste paga sono cresciute di 287 mila unità, decisamente al di sopra delle 175 mila unità stimate dagli analisti. Si tratta dell’incremento maggiore da inizio anno. Crescita maggiore delle stime per il tasso di disoccupazione, salito il mese scorso dal 4,7 al 4,9 per cento (consenso 4,8%).

A livello di singole performance, +0,4% per McDonald’s, che nel trimestre corrente contabilizzerà costi per 235 milioni legati al processo di “refranchising”, e +1,23% di Intel dopo che Bernstein ha alzato la valutazione a “market perform”.