B. Intesa: sofferenze al 3% dei crediti, Tier 1 sale al 7,8%

Inviato da Redazione il Lun, 08/03/2004 - 15:32
Quotazione: INTESA SAN PAOLO
A fine 2003 i crediti verso la clientela del gruppo Banca Intesa ammontano a 155 miliardi di euro, in diminuzione del 5,7% rispetto al 31 dicembre 2002. Il calo è dovuto, secondo quanto comunicato dalla società, "alla decisione di ridurre l'esposizione verso la clientela 'large corporate' soprattutto internazionale senza rapporti con l'Italia e alla securitisation di circa 2 miliardi di euro di mutui ipotecari residenziali finalizzata all'inizio dell'esercizio". Si attesta al 3% del totale prestiti la percentuale di crediti in sofferenza, scesi del 9,8% sul 2002 a 4,6 miliardi di euro. La massa amministrata per conto della clientela risulta pari a 459 miliardi, in flessione del 2,3% rispetto al 31 dicembre 2002; in quest'ambito, la raccolta diretta ammonta a 172 miliardi, in diminuzione del 2,4%, e il risparmio gestito a 121 miliardi, in linea con il 31 dicembre 2002. I coefficienti patrimoniali al 31 dicembre 2003 sono risultati pari al 6,9% per il Core Tier 1 ratio (rispetto al 5,9% del 31 dicembre 2002), al 7,8% per il Tier 1 ratio (rispetto al 6,8%), e all' 11,7% per il coefficiente patrimoniale totale (rispetto all' 11,1%).

COMMENTA LA NOTIZIA