Azimut: utile netto consolidato in calo a 80,4 milioni, dividendo pari a 0,25 euro

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 08/03/2012 - 14:25
Quotazione: AZIMUT
Azimut ha presentato il progetto di bilancio 2011 da cui risulta un utile netto consolidato in calo a 80,4 milioni di euro rispetto ai 94,3 milioni dell'anno prima. L'utile netto ante imposte si ¨¨ attestato a 87,4 milioni di euro dai 110,2 milioni del 2010. In diminuzione i ricavi consolidati che sono stati pari a 325,7 milioni di euro contro i 358,4 milioni realizzati nell'esercizio precedente, a causa principalmente delle commissioni di gestione variabili in netto calo rispetto al 2010. La posizione finanziaria netta consolidata a fine dicembre risultava positiva per 98,8 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 73,1 milioni del 30 settembre 2011 e sostanzialmente in linea con i 102,1 milioni del 31 dicembre 2010. Nel 2011 sono stati pagati dividendi per circa 33,7 milioni, sono state acquistate azioni proprie per circa 29,1 milioni e, in data 1 luglio 2011, si ¨¨ proceduto al rimborso parziale del prestito ¡°Azimut 2009©\2016 subordinato 4%¡± per un ammontare pari a 7,7 milioni di euro. Il cda proporr¨¤ all'assemblea la distribuzione di un dividendo totale pari a 0,25 euro per azione ordinaria.

¡°Il 2011 ¨¨ stato un anno difficile sia per l¡¯industria del risparmio gestito che per i mercati finanziari", ha commentato Pietro Giuliani, presidente e ceo del gruppo. "Ci¨° nonostante, negli ultimi tre anni, le masse in gestione del Gruppo Azimut hanno registrato una crescita cumulata del 34%, contro un 11% dell¡¯industria italiana (dati Assogestioni), e la performance media ponderata dei nostri fondi, al netto dei costi, ¨¨ stata del 14%, superiore sia al risk free che all¡¯indice di settore. Inoltre, i primi mesi del 2012 hanno beneficiato di mercati positivi contribuendo ad un buon dato di raccolta e performance sia per i clienti che per il gruppo".
COMMENTA LA NOTIZIA