Azimut: utile netto 2012 raddoppiato a 160,6 milioni, dividendo sale a 0,55 euro

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 07/03/2013 - 15:05
Quotazione: AZIMUT
Azimut Holding ha chiuso il 2012 con un utile netto raddoppiato a 160,6 milioni di euro contro gli 80,4 milioni dell'esercizio precedente. In netta crescita anche i ricavi che si sono attestati a 433,6 milioni di euro rispetto ai 325,7 milioni del 2011. Aumentata anche la proposta di dividendo a 0,55 euro per azione dagli 0,25 euro del 2011. Il patrimonio totale a fine 2012 è ammontato a 19,6 miliardi, comprensivo del risparmio amministrato e gestito da case terze direttamente collocato (17,5 miliardi le masse gestite internamente). Infine, la posizione finanziaria netta a fine dicembre è risultata positiva per 278,2 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 202,4 milioni del 30 settembre 2012 e i 98,8 milioni di fine 2011.

"Il 2012 - ha commentato Pietro Giuliani, presidente e Ceo del gruppo - è stato un anno particolarmente positivo per Azimut sia in termini borsistici (miglior titolo del Ftse Mib) che di risultati economici, con il miglior utile nella nostra storia". "Proporremo all'assemblea un dividendo di 0,55 euro per azione come segnale di fiducia rispetto allo stato di crisi generale che grava sul nostro Paese e nella consapevolezza che il gruppo dispone di tutte le risorse necessarie per continuare il suo deciso percorso di crescita e sviluppo sia in Italia che all'estero".
COMMENTA LA NOTIZIA