1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Azimut: soffre a Piazza Affari dopo accordo con fisco. Equita abbassa target price e dividendo

QUOTAZIONI Azimut
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Azimut prosegue in deciso ribasso la seduta a Piazza Affari. Il titolo sul Ftse Mib è il peggiore del listino meneghino e al momento arretra del 4,1% a 17,74 euro. A pesare sull’azione la notizia del raggiungimento di accordo col fisco per chiudere le contestazioni relative ai prezzi dei servizi infragruppo. L’accordo prevede un pagamento complessivo di 117,8 milioni di euro, circa il 30%, secondo le stime di Equita, di quanto chiesto inizialmente dall’agenzia delle entrate.

Azimut, ricordano gli analisti della Sim milanese, aveva già accantonato 34,1 milioni quindi l’impatto effettivo è di 83,7 milioni in termini di P&L, mentre grazie a perdite pregresse il cash out è di 92 milioni di euro. “Ci aspettiamo circa un 3% di effetto negativo sulla market cap. Il tax rate nei prossimi esercizi dovrebbe attestarsi al 15% (noi abbiamo 14% nel modello)”, commentano gli esperti che mantengono inalterato il giudizio hold, con target price abbassato però a 19 euro dal precedente 19,6 euro.

“Il dividendo 2014 è chiaramente da rivedere al ribasso (avevamo 92 centesimi): ipotizzando 30 milioni di performance fees nel quarto trimestre, ora ci aspettiamo 77 milioni di utile netto sull’intero esercizio fiscale 2014 e ci sembra quindi ragionevole un dividendo di 50 centesimi (67 milioni)”, conclude il broker.