1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Azimut, rimbalzo prima di una nuova correzione?

QUOTAZIONI Azimut
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A fine novembre ha rotto i fondamentali supporti di 6,36 euro scivolando fino ai minimi di 6,12 euro del 30 novembre, poi Azimut, complice anche il rimbalzo generalizzato dei listini azionari globali, ha rialzato la testa riportandosi sopra la fatidica soglia di 6,36 euro. Se dunque nel lungo periodo le indicazioni permangono negative in termine di valorizzazione del titolo a Piazza Affari, nell’immediato è possibile sfruttare le indicazioni grafiche per beneficiare del ritracciamento in atto. In particolar modo i titoli hanno violato al rialzo la trendline ribassista disegnata con i massimi decrescenti del 29 novembre a 6,725 euro e del 3 dicembre a 6,465 euro. La trend è stata bypassata nel corso della seduta dell’8 dicembre, giorno in cui gli investitori hanno ripetutamente testato la linea che in precedenza svolgeva un ruolo di resistenza. L’accelerazione messa a segno ieri ha poi permesso di oltrepassare anche le resistenza statiche di area 6,45 euro, permettendo in questo modo il completamento di un classico doppio massimo che ha come naturale obiettivo i top in prossimità di 6,70 euro. Chi volesse sfruttare questa possibilità può posizionare i propri ordini di acquisto in prossimità di 6,50 euro. Con stop sotto 6,34 euro, il target è individuato a 6,70 euro, target ottenuto estendendo al rialzo il doppio minimo citato in precedenza.