Azimut, la mancata tenuta dei supporti di 7,20 euro spinge gli short

Inviato da Riccardo Designori il Mer, 03/11/2010 - 15:56
Quotazione: AZIMUT

Innesta la retromarcia nel pomeriggio Azimut. I titoli della società di asset management continuano così il loro momento di debolezza, iniziato in occasione della pubblicazione dei dati trimestrali lo scorso 25 ottobre. Dopo la prima gamba ribassista, le azioni nei giorni scorsi hanno provato a trovare appiglio in prossimità dei supporti di area 7,20 euro. La violazione del livello avvenuta poco fa orienta ora i corsi verso il target successivo, ossia all'altezza di 6,82 euro. In prossimità di tale prezzo si completerebbe il pull back profondo della trendline ribassista ottenuta unendo i massimi decrescenti del 12 aprile e del 2 agosto. Il movimento rialzista che ha portato in ottobre il titolo al top di 7,90 euro era avvenuta lo scorso 5 ottobre. Da un punto di vista tecnico chi volesse approfittare della debolezza può posizionare il proprio ordine di vendita all'altezza di 7,21 euro, lo stop a 7,31 euro e chiudere la strategia in area 6,80 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA