Azimut, in crescita la pressione sulla trendline ascendente

Inviato da Riccardo Designori il Mer, 04/05/2011 - 10:38
Quotazione: AZIMUT
In leggero territorio negativo al momento, Azimut vede il proprio quadro grafico in deterioramento dopo i recenti allunghi che ne hanno caratterizzato i corsi nel mese di aprile. Durante la seduta del 7 aprile le azioni del gruppo attivo nell'asset management avevano infatti trovato la forza per allungare oltre le resistenze statiche di area 8, euro andando a toccare un top di periodo di 8,73 euro l'11 di aprile. Completato già il pull back della rottura con i minimi del 18 e 19 aprile scorso, il successivo rigetto dalle nuove resistenze statiche di area 8,70 euro avvenuto il 2 maggio fa ora propendere la visione per una nuova fase di ritracciamento. In quest'ottica è da segnalare come i titoli stiano avvicinandosi pericolosamente alla trendline ascendente tracciata con i minimi del 17 marzo e del 19 aprile. In caso di violazione della linea di tendenza i venditori dovrebbero tornare all'orizzonte favorendo quantomeno un nuovo test di area 8 euro. Partendo da questi presupposti, chi volesse prendere posizione già ora in un'ottica di taglio dell'ampiezza dello stop può posizionarsi in vendita a 8,59 euro. Con stop in caso di chiusura sopra 8,75 euro, il primo target si avrebbe a 8,05 euro mentre il secondo è a 7,55 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA