Azimut dribla la crisi puntando sull’estero e sui grandi patrimoni

QUOTAZIONI Azimut
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Azimut non risente della difficile congiuntura e rilancia sulla crescita internazionale e i servizi dedicati ai grandi patrimoni (wealth management). “Il 2012 è stato un anno molto positivo per Azimut sia in termini borsistici che di risultati economici e il consensus degli analisti indica che faremo il miglior utile nella nostra storia” ha chiarito Pietro Giuliani, presidente e amministratore delegato del gruppo attivo nell’asset management, nel corso di una conferenza stampa.

“Dopo il crollo di Lehman, il mondo degli investimenti è cambiato. Per fronteggiare il mutato contesto di mercato e la diversa propensione al risparmio delle famiglie italiane – precisa Giuliani – abbiamo ristrutturato le reti e cambiato il nostro modo di lavorare, oggi più concentrato sulla crescita e sull’attività commerciale.” Una strategia che ha permesso al gruppo milanese di conseguire una raccolta totale 2012 nella parte alta dell’obbiettivo posto a 1-1,5 miliardi di euro e di confermare un trend analogo per il 2013. Grazie al positivo andamento dei mercato gli asset in gestione sono aumentati di 4 miliardi di euro in un anno, in linea con l’obbiettivo di conseguire ulteriori 8 miliardi di euro nei prossimi 2 anni, e attesi a 27 miliardi di euro di masse in gestione a fine del 2014 (19,59 miliardi a fine 2012).

In un mondo occidentale sempre più in crisi, la crescita sarà sostenuta soprattutto dallo sviluppo nei Paesi emergenti con possibili nuove acquisizioni dopo quelle già realizzate in Turchia e Brasile. In queste aree lo sviluppo sarà focalizzato sui nuovi ricchi e sulla crescita della classe media. Secondo Paolo Martini, direttore commerciale di Azimut, “la strategia nel wealth management sarà focalizzata sulla clientela con patrimoni sopra i 500 mila euro con particolare focus su clienti imprenditori e indipendently wealthy con esigenze sempre più elevate di specializzazione e servizi dedicati. A fine 2012 questa divisione ha registrato un patrimonio in gestione pari a 2,9 miliardi di euro grazie all’attività di 122 wealth manager. L’obiettivo indicato da Martini per questa divisione è quello di raggiungere entro il 2015 asset in gestione a 5 miliardi di euro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RISPARMIO

Azimut: raccolta netta per quasi 1 miliardo a marzo, 2,2 miliardi nel Q1

Azimut ha chiuso il mese di marzo con una raccolta netta in marzo positiva per 994 milioni, un nuovo record di raccolta mensile al netto di operazioni straordinarie. Il dato porta il primo trimestre ha registrare una raccolta netta di 2,2 miliardi (+28% rispetto al primo trimestre del 2016). A fine marzo, il totale delle […]

Azimut Holding: nel primo trimestre prevede utile tra 57 e 67 mln di euro

Azimut Holding prevede di chiudere il primo trimestre del 2017 con un utile netto consolidato tra i 57 e i 67 milioni di euro e di raggiungere ricavi consolidati tra i 198 e i 215 milioni di euro, sostanzialmente in linea con l’aggiornamento dato al mercato in occasione dell’approvazione del progetto di bilancio al 31 […]

Azimut: emissione prestito obbligazionario non convertibile per 350 mln

Il consiglio di amministrazione di Azimut ha approvato l’emissione di un prestito obbligazionario non convertibile a tasso fisso. L’emissione avrà una durata fino a 5 anni e un ammontare atteso fino a 350 milioni. I proventi potranno essere utilizzati, precisa Azimut, per la propria attività e per finanziare potenziali operazioni straordinarie, inclusi possibili riacquisti di […]

BORSA ITALIANA

Piazza Affari in rosso con banche e petroliferi, domani parola alla Fed

Alla vigilia della giornata clou della settimana i mercati azionari archiviano la seduta in territorio negativo. Gli investitori sono concentrati su Capitol Hill, dove domani la numero uno della Fed Janet Yellen renderà nota al mercato la manovra sui tassi d’interesse Usa, e sull’Olanda dove domani calerà il sipario sul capitolo elezioni. Sul fronte macro […]

Azimut, acquistato l’80% di New Horizon Capital Management a Dubai

Azimut ha firmato oggi un accordo per acquisire l’80% di New Horizon Capital Management, una boutique di asset management basata presso Dubai. Allo stesso tempo, Azimut ha stretto anche un accordo parasociale con la nuova acquisita per sviluppare il business negli Emirati Arabi Uniti e nella regione del Medio Oriente e Nord Africa. L’operazione è […]