Azimut, dopo il pull back la corsa potrebbe continuare

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 21/01/2011 - 11:33
Quotazione: AZIMUT
Le prime fasi di scambio di oggi, con il titolo arrivato a perdere circa il 2,5% in prossimità del low intraday a 7,77 euro, hanno permesso di intraprendere una strategia rialzista sul titolo della società attiva nell'asset management. I corposi rialzi di ieri avevano infatti provocato la violazione delle resistenze espresse dalla trendline ribassista ottenuta unendo i massimi decrescenti del 3 agosto e del 25 ottobre. Il titolo peraltro è ora in lotta con il fondamentale livello di area 8 euro, la cui violazione assesterebbe un deciso miglioramento del quadro grafico di medio/lungo periodo per il titolo. Una chiusura di seduta sopra tale soglia favorirebbe nel medio termine un ritorno delle quotazioni in prossimità dei top 2010 in area 9,75 euro. A sostenere questa visione il completamento di un triplo minimo che ha caratterizzato le quotazioni dallo scorso maggio in poi. Unica eccezione è stata la momentanea violazione dei supporti a 6,34 euro avvenuta a fine novembre con il minimo intraday a 6,12 euro. Tale rottura era stata tuttavia prontamente recuperata e aveva in tal senso fornito un falso segnale ribassista.
COMMENTA LA NOTIZIA