Avvio poco mosso per la Borsa di Milano

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 04/10/2013 - 09:17
Partenza cauta per la Borsa di Milano dopo la chiusura negativa di Wall Street che paga lo stallo legislativo che costringe l'amministrazione federale a chiudere uffici e sospendere servizi. Ora la paura è rivolta al 17 ottobre quando il Congresso dovrà trovare l'accordo per innalzare il tetto del debito. Una mossa necessaria per permettere al Tesoro Usa di continuare a finanziarsi sui mercati. Questa mattina la Bank of Japan ha mantenuto invariati gli stimoli monetari e ha confermato la sua valutazione di un'economia in moderata ripresa. Dopo la fiducia al governo Letta, Moody's ha fatto sapere che l'Italia quest'anno non centrerà l'obiettivo di riportare il deficit sotto il 3% del Pil entro fine anno. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib viaggia sulla parità a 18.020 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA