Avvio poco mosso per la Borsa di Milano

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Partenza poco mossa per la Borsa di Milano in attesa del meeting del Fomc, il braccio monetario della Federal Reserve. Ieri i listini americani hanno sfruttato il fermento societario, sfociato in alcune operazione di M&A. Sugli Stati Uniti però pesa il giudizio di Moody’s, secondo cui l’estensione dei benefici fiscali potrebbe diventare negativa per l’outlook sulla tripla A del debito di Washington. Sul fronte europeo l’Ocse ha sottolineato la ripresa in atto nell’area euro, pur notando l’esistenza di squilibri fiscali e finanziari. E così, in un clima di estrema cautela, a Piazza Affari il Ftse Mib guadagna lo 0,08% a 20.654 punti, mentre il Ftse All Share avanza dello 0,07% a 21.347.