1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Avvio in territorio negativo per la Borsa di Milano

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Partenza in deciso ribasso per la Borsa di Milano con le vendite che colpiscono soprattutto i titoli del comparto bancario, il più penalizzato dalle tensioni che avvolgono l’Eurozona: Irlanda, Grecia e Portogallo sono infatti al centro dei timori degli investitori. Secondo indiscrezioni, Dublino avrebbe bisogno di almeno 50 miliardi di euro per intervenire ancora una volta in aiuto del suo sistema bancario. Questa mattina la piazza finanziaria cinese ha segnato un tonfo di oltre 4 punti percentuali, sulle voci di un’imminente rialzo dei tassi d’interesse da parte della Banca Centrale di Pechino. In questo quadro, nelle primissime contrattazioni di giornata a Piazza Affari il Ftse Mib cede lo 0,91% a 20.802 punti, mentre il Ftse All Share arretra dello 0,86% a quota 21.412.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Mercati europei contrastati. Tonfo per la belga UCB

Avvio di settimana contrastato per le borse europee: a Londra il Ftse100 ha terminato a 7.496,34 punti, +0,34%, il Dax si è fermato a 12.619,46, -0,15%, e il Cac40 a 5.322,88, -0,03%.

Acquisti sull’euro, che ha aggiornato i massimi da novembre a …

Avvio in rialzo per Wall Street

Partenza positiva per Wall Street. Nei primissimi scambi della prima seduta della settimana nella quale è in programma l’audizione al Senato dell’ex direttore dell’FBI licenziato da Donald Trump, James Comey, i principali indici aizonari statunitensi…

MERCATI

Mercati europei contrastati. Rally per Clariant, Aegon e Lafargeholcim

Borse europee contrastate nel giorno in cui l’Eurogruppo che dovrebbe ratificare l’accordo sulla nuova tranche di aiuti alla Grecia. A Londra il Ftse100 sale di mezzo punto percentuale, il Cac40 quota in sostanziale parità mentre Dax e Ibex segnano u…