Avvio in ribasso per la Borsa di Milano, Ftse Mib cede l'1,5%

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 14/05/2012 - 09:11
Partenza in ribasso per la Borsa di Milano dopo il crollo della Cdu della Merkel nelle elezioni del Nordreno-Westfalia e la grande incertezza che circonda il quadro politico greco. Il partito della cancelliera ha incassato una sconfitta doppia rispetto alle previsioni, mentre ad Atene proseguono le trattative per formare in extremis un governo di unità nazionale. Notizie che hanno spinto il cambio euro/dollaro a 1,2880, ovvero il minimo dallo scorso 22 gennaio. In Oriente la Cina non resta indifferente al rallentamento della propria economia e la Banca centrale di Pechino ha nuovamente ridotto i coefficienti di riserve obbligatorie alle banche. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede l'1,30% a 13.860 punti, mentre il Ftse All Share arretra dell'1,25% a quota 14.910.
COMMENTA LA NOTIZIA