Avvio in ribasso per la Borsa di Milano dopo la Fed, Ftse Mib cede circa l'1%

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 20/06/2013 - 09:15
Partenza in ribasso per la Borsa di Milano dopo le chiusure negative di Wall Street e Tokyo in scia alle parole di Ben Bernanke. Il governatore della Fed ha dettato i tempi per la fine del quantitative easing: se le previsioni sull'economia americana della Fed sono corrette, gli acquisti di titoli potrebbero iniziare a diminuire entro la fine dell'anno per interrompersi a metà 2014. Per il momento l'istituto di Washington continuerà a immettere liquidità per 85 miliardi di dollari al mese. A deprimere gli investitori anche il Pmi manifatturiero (Hsbc) cinese di giugno, sceso a 48,3 punti contro attese che indicavano 49,1 punti. Si tratta del valore più basso degli ultimi 9 mesi. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede circa l'1% a 15.880 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA