Avvio in ribasso per la Borsa di Milano

Inviato da Alberto Bolis il Ven, 01/03/2013 - 09:14
Partenza debole per la Borsa di Milano con l'attenzione degli investitori rivolta verso gli Stati Uniti, dove oggi scattano i tagli automatici alla spesa pubblica. Oggi il presidente Obama incontrerà i leader del Congresso per discutere del "sequester", che potrebbero avere conseguenze molto pesanti sull'economia a stelle e strisce. In Cina l'indice Pmi manifatturiero è calato a febbraio a 50,1 punti dai precedenti 50,4 punti, mentre gli analisti indicavano 50,5 punti. Il mercato segue inoltre la situazione politica italiana del dopo elezioni: la settimana prossima dovrebbero iniziare le consultazioni informali dei leader con il presidente Napolitano. Nei primi scambi a Piazza Affari, dove da oggi scatta la Tobin Tax, il Ftse Mib cede lo 0,40% a 15.850 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA