Avvio in moderato ribasso per la Borsa di Milano

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Partenza in moderato ribasso per la Borsa di Milano all’indomani delle elezioni tedesche che hanno sancito la vittoria di Angela Merkel, che ha conquistato il 41,5% delle preferenze senza però ottenere la maggioranza assoluta. In Cina l’indice Pmi manifatturiero è salito a settembre a 51,2 punti rispetto ai 50,1 punti della precedente rilevazione. Il dato è superiore alle attese degli analisti che erano ferme a 50,9 punti. In Italia è proseguita la querelle sull’aumento dell’Iva che ha creato nuove fibrillazioni all’interno del Governo, mentre il premier Letta è impegnato in un viaggio negli Stati Uniti. E così a Piazza Affari, frenata dallo stacco cedola di Eni, nei primi scambi l’indice Ftse Mib cede lo 0,30% a 17.920 punti.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Wall Street si muove incerta dopo dato deludente Pil

Wall Street si muove incerta dopo il deludente dato sul Pil che nel primo trimestre è cresciuto al ritmo più debole degli ultimi tre anni. L’indice Dow Jones scivola dello 0,12%, l’S&P500 segna un -0,06% e il Nasdaq sale dello 0,08%. …

Borse europee aprono poco mosse all’indomani della Bce

Le Borse europee hanno aperto poco mosse all’indomani della Bce che ha confermato la sua politica monetaria. Dall’Eurotower non sono arrivati per la verità spunti di rilievo in vista dell’incontro dell’8 giugno in cui saranno presentate le previsioni…

Borsa di Tokyo chiude in moderato calo

La Borsa di Tokyo ha chiuso in moderato calo, con gli investitori che si muovono più cauti dopo l’euforia di inizio settimana. L’indice Nikkei ha terminato in ribasso dello 0,29%, a 19.196,74 punti e il Topix ha ceduto lo 0,32% a 1.531,80 punti. Dive…