1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Avvio debole per Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Partenza fiacca per Piazza Affari dopo il pesante ribasso di ieri. Tra gli investitori aleggia l’incertezza a pochi giorni dal referendum costituzionale a alla vigilia del summit dell’Opec. Le banche restano le sorvegliate speciali del listino, con Mps che affronta il secondo giorno della conversione volontaria dei bond subordinati. Nel corso di un’audizione davanti al Parlamento europeo, il governatore della Bce, Mario Draghi, ha rimarcato ieri la resilienza dell’economia europea rilevando che l’uscita di Londra dall’Unione si ripercuoterà “in primo luogo e specialmente sull’economia della Gran Bretagna” e poi potrebbe aver “in misura minore, limitati effetti negativi sulla zona euro”. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib mostra un ribasso di circa lo 0,10% in area 16.200 punti.