Avvio debole per la Borsa di Milano, Ftse Mib sotto quota 16.000 punti

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 13/03/2013 - 09:14
Partenza debole per la Borsa di Milano caratterizzata dai conti di molte società usciti prima dell'apertura. In particolare sul listino pesa lo scivolone di Enel che nel 2012 ha visto un utile netto in forte contrazione. In rosso anche la Borsa di Tokyo che ha pagato il rafforzamento del yen sul mercato valutario, anche se l'indice Nikkei continua a mantenersi sui massimi da circa 4 anni e mezzo. Ieri il Tesoro italiano ha collocato Bot annuali per 7,75 miliardi di euro ma i rendimenti sono saliti a massimi da fine 2012. Una conseguenza della risalita dello spread sopra quota 300 punti base dopo l'incertezza politica del post elezioni. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede lo 0,40% a 15.960 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA