Avvio debole per la Borsa di Milano

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 28/11/2012 - 09:16
Partenza debole per la Borsa di Milano in scia alle chiusure negative di Tokyo e Wall Street, che hanno pagato le dichiarazioni di Harry Reid, leader dei conservatori al Senato Usa. Reid si è detto deluso degli scarsi progressi registrati nelle trattative per scongiurare il fiscal cliff, il precipizio fiscale che potrebbe far ricadere gli Stati Uniti in recessione. Il mercato non ha festeggiato il via libera degli aiuti alla Grecia, anche perché ieri sono arrivati gli avvertimenti dell'Ocse. Secondo l'organizzazione di Parigi, il Pil italiano resterà per due anni sotto zero e nel 2014 vi è il rischio di una nuova manovra correttiva. Da monitorare oggi l'asta di Bot a 6 mesi del Tesoro italiano. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede lo 0,20% a 15.440 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA