Avvio debole per la Borsa di Milano

Inviato da Alberto Bolis il Mer, 14/08/2013 - 09:16
Partenza debole per la Borsa di Milano nonostante alcuni spunti che certificano la ripresa dell'Eurozona. Nel secondo trimestre il Pil tedesco è cresciuto dello 0,7%, oltre le attese degli analisti che erano ferme a +0,6% e superiore al +0,1% registrato nei primi tre mesi del 2013. L'incremento del Pil deriva soprattutto dall'aumento dei consumi privati domestici e dalla spesa pubblica. Un dato che segue il progresso dell'indice Zew, che ad agosto è salito a 42 punti toccando i massimi dallo scorso marzo. Sul secondario lo spread Btp-Bund si mantiene sotto la soglia dei 240 punti base, ai minimi degli ultimi due anni, in scia all'aumento del rendimento del Bund. Il bond tedesco è salito questa mattina fino all'1,83%, il livello più alto dal marzo 2012. In questo quadro a Piazza Affari l'indice Ftse Mib cede lo 0,30% a 17.320 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA