1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

L’avversione al rischio spinge il recupero di yen e dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’avversione al rischio in crescita ha guidato il mercato delle valute nella seduta odierna, come mostrano i principali cambi valutari. Lo yen e il dollaro hanno infatti guadagnato terreno rispetto all’euro, risultato della chiusura di operazioni di carry trade che hanno ad oggetto l’indebitamento sulle due valute con tassi inferiori. E le stesse due valute hanno risalito la china nei confronti del dollaro autraliano, valuta ad alto rendimento favorita nelle fasi di ripartenza dell’economia per la ricchezza di minerali che caratterizza l’Australia. I dubbi che il rally dei mercati azionari si sia esteso oltre il dovuto e che le attese di un recupero delle economie globali possano essere state sovrastimate sembrano in questo momento indicare ai mercati la via della prudenza e man mano che ci si avvicina alla fine dell’anno aumenta la voglia di passare all’incasso e mettere al sicuro i guadagni realizzati. Inoltre gli ultimi dati macroeconomici hanno mostrato qualche motivo di dubbio, intervallando notizie positive a notizie negative. Oggi è stato il leading indicator Usa a uscire inferiore alle attese, ieri avevano deluso i dati sul mercato delle abitazioni (nuove costruzioni e permessi edilizi). A un’ora dalla pubblicazione dei dati macro Usa l’euro arretra dell’1,27% contro lo yen a 131,95 e dello 0,69% contro il dollaro Usa a 1,486 mentre il dollaro australiano perde contro yen e dollaro Usa rispettivamente il 2,29% e l’1,69%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ASTA BOND

Italia: Tesoro, mercoledì in asta Bot per 6,75 miliardi

Nell’asta in calendario il prossimo 28 giugno saranno collocati Buoni ordinari del tesoro con scadenza semestrale per 6,75 miliardi. Il 30 giugno scadranno Bot a sei mesi per 6,5 miliardi.

MERCATI

Segno meno per i listini europei

Chiusura all’insegna della prudenza per le borse europee, alle prese con la debolezza del comparto energetico e con indicazioni macro contrastanti arrivate dalla Germania. Il Ftse100 ha terminato l’ultima seduta della settimana con un calo dello 0,2%…

Strategie di investimento

I gestori preferiscono l’azionario europeo a Wall Street. Il report di Bank of America

L’avversione al rischio in crescita ha guidato il mercato delle valute nella seduta odierna, come mostrano i principali cambi valutari. Lo yen e il dollaro hanno infatti guadagnato terreno rispetto all’euro, risultato della chiusura di operazioni di carry trade che hanno ad oggetto l’indebitamento sulle due valute con tassi inferiori. E le stesse due valute […]

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Italia: ancora indietro sui tempi di pagamento della Pa

L’Italia continua a portare la maglia nera nella classifica dei tempi effettivi di pagamento da parte della Pubblica amministrazione (Pa). Secondo l’ultimo rapporto di Intrum Iustitia, le imprese italiane pagano a 52 giorni contro 37 della media euro…