1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

L’avventura sullo Stretto finisce nel cassetto, lettera su Impregilo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un’ondata di vendite spinge al ribasso Impregilo a Piazza Affari. Il titolo del gruppo italiano attivo nelle costruzioni accusa un calo del 2,70%, scivolando a 3,40 euro. Tanto malumore sull’azione ha un’unica spiegazione: l’avventura sullo Stretto che sembra finirà presto nel cassetto. “Il progetto del Ponte sullo stretto di Messina è inutile e velletario”, ha detto ieri il neoministro dei Trasporti, Alessandro Bianchi. E così tutto questo affaire ancora prima di arrivare sul tavolo del governo è già diventato di colpo terreno minato per Impregilo, la società che era capogruppo mandataria dell’appalto. Meno di due mesi fa c’era stata la firma del contratto per questa operazione che vuole unire Sicilia e Calabria. Un contratto che non valeva certo due lire. L’avventura sullo Stretto sarebbe infatti costata 3,9 miliardi di euro, per la progettazione definitiva ed esecutiva ci sarebbero voluti dieci mesi, per la realizzazione dell’opera 5 anni. La maggiore opera impiantistica messa in cantiere in Italia è però adesso in bilico con il cambio di governo, creando non poco maretta su Impregilo in Borsa.