Avanzata fronte del sì per indipendenza Scozia mette ko il Pound

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si intensificano le vendite sulla sterlina. In avvio di ottava pesa il sondaggio curato da YouGov per il Sunday Times che vede i separatisti scozzesi in vantaggio in vista del referendum sull’indipendenza dalla Gran Bretagna in agenda il 18 settembre. Per la prima volta il “sì” risulta in vantaggio con il 51% delle preferenze indicate dal sondaggio YouGov rispetto al 49% del fronte degli “unionisti”.

La sterlina ha toccato i minimi dal novembre 2013 a quota 1,6165 dopo aver già archiviato una prima settimana di settembre molto difficile con un calo dell’1,6% rispetto al dollaro Usa. Secondo gli esperti di Goldman Sachs una vittoria dei nazionalisti scozzesi potrebbe avere conseguenze “gravi” a breve termine e innescare un sell off sulla sterlina.

Nelle scorse settimane il Cancelliere dello scacchiere del Regno Unito, George Osborne, ha specificato che la sterlina non rappresenta un asset divisibile tra due Paesi e pertanto se la Scozia dovesse lasciare il Regno Unito, lascerà anche la sterlina.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…