Autostrade: salgono utili e debiti, quasi pronto il bond

Inviato da Redazione il Lun, 22/03/2004 - 08:05
Ricavi aumentati del 9% a 2,57 miliardi grazie ad incrementi tariffari e ad un incremento del traffico pari al 2,8%, Ebitda a 1,60 miliardi (+8,5%) e utile netto in aumento del 32% su base omogenea, cioè senza tenere conto della fusione tra Autostrade e NewCo28, avvenuta nel corso del 2003 e che ha notevolmente incrementato indebitamento, oneri finanziari e ammortamenti del gruppo e neutralizzando gli oneri straordinari del 2002 (dismissione della partecipazione in Blu). Dividendo invariato e pari a 0,31 euro per azione. Decolla a 8,32 miliardi di euro l'indebitamento finanziario netto, conseguenza diretta della fusione successiva all'Opa, contro gli 1,36 miliardi di un anno prima. Da gruppo con pochi debiti e molto capitale, insomma, si è passati ad un gruppo con molti debiti e poco capitale (rapporto indebitamento netto/Ebitda pari a 5,2). Il costo dell'indebitamento, ritenuto comunque dalla società sostenibile grazie ai consistenti flussi di cassa generati dall'attività, potrà essere ridotto nei prossimi mesi con l'emissione di un bond, già prevista e annunciata ma ancora in fase di studio.
COMMENTA LA NOTIZIA