1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Autostrade positiva, tornano di attualita’ i pedaggi autostradali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta senza sbavature per Autostrade. Il titolo del gruppo guidato da Vito Gamberale sale dello 0,56%, scambiando a quota 21,15 euro. Non imprimono forza all’azione indiscrezioni di stampa che sostengono che il Governo avrebbe deciso di attribuire l’1% dei pedaggi autostradali all’Anas. Stando alla tesi riportata sui quotidiani il provvedimento dovrebbe far parte di uno specifico emendamento al decreto sulla competitività. Gli enti concessionari di autostrade sarebbero tenuti a corrispondere all’Anas un canone annuo aggiuntivo a quello già previsto dalla legge 537/1993 in misura pari all’1% dei proventi netti da pedaggio. “Sulla base dei risultati 2004, l’effetto di un tale provvedimento in termini di maggiori costi sarebbe pari a circa 25 milioni di euro per Autostrade, 2,8 milioni di euro per Autostrada To-MI ed 3,5 milioni per Sias, con un impatto
sull’Ebitda pari a circa l’1,3% per Autostrade e dell’1,5% circa per Auto To-MI e Sias”, dicono conti alla mani gli analisti di Banca Akros. “L’impatto sull’utile 2004 sarebbe del 3% circa per Autostrade e Sias, dell’1,6% per Auto To-Mi. Il minor impatto su quest’ultima è dovuto alla maggiore contribuzione dell’attività di engineering & construction all’utile consolidato”, aggiungono.