Autostrade: nessun problema di colletti bianchi da fusione con Abertis

Inviato da Micaela Osella il Ven, 08/09/2006 - 13:19
Nessun "problema di colletti bianchi" deriverà dalla progettata fusione tra Autostrade e Abertis. Il Gruppo Autostrade occupa circa 9.500 persone, quasi tutte operanti nelle società concessionarie autostradali, che non verranno toccate dalla fusione. Si legge in una nota diffusa dalla società autostradale, spiegando che i dipendenti di Autostrade, unica società coinvolta nell'operazione, sono 101. Molti di essi svolgono attività anche a favore di Autostrade per l'Italia e a seguito della fusione dovranno essere riassorbiti nella stessa ASPI. Inoltre, conclude la nota, le attività strategiche della società risultante dalla fusione non saranno concentrate in un unico luogo: la gestione delle operazioni a livello internazionale sarà ripartita tra diverse sedi in funzione delle competenze specifiche. Pertanto a Roma, Firenze e Milano saranno concentrate attività anche a supporto dello sviluppo internazionale.
COMMENTA LA NOTIZIA