Autostrade: Merrill Lynch conferma fiducia

Inviato da Micaela Osella il Gio, 05/10/2006 - 12:30
Militare in qualità di costruttore in una società autostradale potrebbe non essere più argomento di grandi dibattiti. Il governo italiano ha deciso ieri di eliminare il vincolo del 5% al diritto di voto dei costruttori dall'articolo 12 del decreto legge. E adesso per quanto riguarda la riforma del testo la palla passa al dibattito parlamentare. In realtà la novità attira l'attenzione anche degli esperti di mercato. Dopo le valutazioni di Euromobiliare, di Centrosim è la volta degli analisti di Merrill Lynch. Secondo il broker è improbabile che la proposta di legge sarà approvata dal parlamento in una forma che bloccherà la fusione con Abertis. Dal punto di vista della valutazione cambia qualcosa? "Lo sconto che si sta allargando delle azioni Autostrade crea un'interessante opportunità d'ingresso", risponde nel report l'analista che copre il titolo. La raccomandazione sull'azione del gruppo italiano presieduto da Gian Maria Gros Pietro è stata confermata al livello buy con prezzo obiettivo a 27 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA